Anche quest’anno la legge di Bilancio torna a parlare di sanzioni per le irregolarità contributive, il lavoro nero e la sicurezza sul lavoro. Con l’ingresso della Legge 30 dicembre 2018, n. 145 emanata sulla Gazzetta Ufficiale il 31-12-2018 n.302 si segnalano incalzanti novità in ottica di contrasto al lavoro sommerso e sanzioni sulle inadempienze prevenzionistiche. Il provvedimento entra in vigore il 01/01/2019.

Nello specifico, il Comma 445, al fine di tutelare maggiormente i diritti dei lavoratori, fortifica le attività di controllo da parte degli Enti di Vigilanza con l’obiettivo di contrastare il fenomeno del lavoro sommerso e irregolare e di verificare il rispetto delle normative sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

Le sanzioni aumentano nel 2019

Si prevedono inasprimenti del 10% di importi dovuti per la violazione delle disposizioni di salute e sicurezza del lavoro, di cui al decreto legislativo n. 81 del 9 aprile 2008, sanzionate in via amministrativa o penale. Se, negli ultimi tre anni, il datore di lavoro è stato sanzionato per gli stessi illeciti, la sanzione raddoppia. Inoltre è prevista una maggiorazione del 20% per le sanzioni relative alle disposizioni in materia di lavoro e legislazione sociale.

Non farti cogliere impreparato. Contattaci per una consulenza.

 

Pin It on Pinterest

Condividi