Corso per la sicurezza dei lavoratori

Corso per la sicurezza dei lavoratori

Accordo Stato Regioni 21/12/2011 – Art. 37 D.Lgs. 81/08

I corsi dedicati alla sicurezza dei lavoratori rivestono un'importanza cruciale nel panorama della formazione professionale, in quanto mirano a instaurare un ambiente lavorativo sicuro e consapevole. Conformemente all'Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 e all'articolo 37 del Decreto Legislativo 81/2008, questi percorsi formativi sono progettati per equipaggiare i lavoratori di ogni settore con le competenze necessarie per gestire efficacemente i rischi inerenti alla sicurezza sul lavoro e alla salute.

Corsi per la sicurezza dei lavoratori: obiettivi formativi

L'obiettivo principale dei corsi di formazione sulla sicurezza dei lavoratori, definito nell'ambito dell'Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011, risiede nell'equipaggiare i lavoratori di ogni settore e categoria professionale con un insieme di competenze e conoscenze fondamentali sulla salute e sicurezza sul posto di lavoro. Questa formazione mira alla sensibilizzazione su aspetti cruciali quali la gestione dei rischi, la prevenzione dei danni, l'organizzazione delle misure preventive, nonché i diritti e i doveri inerenti alla sicurezza sul lavoro.

Conformemente all'articolo 37 del Decreto Legislativo 81/2008, è attribuito ai datori di lavoro l'obbligo di fornire una formazione adeguata a tutti i lavoratori, indipendentemente dal settore di appartenenza e dal livello di rischio associato alle loro mansioni.

La normativa sottolinea l'importanza di realizzare tali percorsi formativi in momenti chiave del rapporto lavorativo, come all'atto dell'ingresso nel mondo del lavoro, in occasione di un trasferimento, un cambio di mansioni, o l'introduzione di nuovi macchinari o tecnologie.

La formazione in materia di sicurezza si articola in due segmenti principali: una formazione generale e una formazione specifica.

La formazione generale, della durata di 4 ore, è uniforme per tutti i lavoratori e mira a fornire le basi della sicurezza e salute sui luoghi di lavoro.

Al contrario, la formazione specifica varia in base al grado di rischio identificato per il settore di appartenenza dell'azienda, conformemente alla classificazione ATECO 2002-2007.

Tale formazione è suddivisa in tre livelli: formazione in materia di sicurezza per basso rischio (4 ore), formazione in materia di sicurezza per medio rischio (8 ore), e formazione in materia di sicurezza per alto rischio (12 ore), per garantire un approccio modulato alle diverse esigenze di apprendimento e prevenzione.

In aggiunta, il Punto 10 dell'Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 stabilisce che i lavoratori neoassunti debbano beneficiare di una formazione iniziale sulla sicurezza in concomitanza con l'inizio del rapporto lavorativo. È imperativo che questa formazione venga completata entro 60 giorni dall'assunzione, assicurando che ogni nuovo ingresso sia tempestivamente informato e preparato a gestire le questioni di sicurezza in modo efficace.

Questi requisiti formativi riflettono l'impegno delle autorità nazionali e regionali nell'innalzare gli standard di sicurezza sul lavoro, promuovendo una cultura della prevenzione attraverso l'educazione e l'aggiornamento continui dei lavoratori. Attraverso l'implementazione di tali misure formative, si mira a ridurre significativamente il numero degli incidenti sul lavoro e delle malattie professionali, migliorando la qualità della vita lavorativa e la produttività aziendale.

Modalità di erogazione dei corsi

Per garantire la massima accessibilità e flessibilità, i corsi sulla sicurezza dei lavoratori sono offerti attraverso diverse modalità:

  • la formazione in aula che consiste in lezioni frontali condotte da formatori esperti, al fine di favorire un apprendimento diretto e interattivo;
  • la formazione webinar: sessioni di formazione a distanza in tempo reale, che permettono di partecipare attivamente da remoto;
  • la
    formazione e-learning: corsi online auto-gestiti, ideali per chi cerca una soluzione flessibile compatibile con i propri impegni.

Classificazione della classe di rischio

La classificazione della classe di rischio in base al codice ATECO rappresenta un criterio fondamentale per determinare il livello di esposizione ai rischi specifici di ciascuna attività lavorativa e, di conseguenza, per definire l'entità e la natura della formazione in materia di sicurezza sul lavoro necessaria per i lavoratori.

Questo sistema categorizza le aziende secondo il tipo di attività economica svolta, associando a ciascuna di esse un livello di rischio: basso, medio o alto. Tale classificazione è essenziale per guidare i datori di lavoro nella scelta dei corsi di formazione più adeguati, garantendo che ogni lavoratore riceva un'istruzione specifica, mirata a minimizzare i rischi associati al proprio ambiente lavorativo.

Attraverso la verifica del codice ATECO, le aziende possono identificare con precisione i requisiti formativi obbligatori stabiliti dalla legislazione vigente, assicurando così la conformità alle norme di sicurezza e la tutela della salute dei lavoratori.

Programma corso per la sicurezza dei lavoratori

L'obiettivo primario della formazione in materia di sicurezza dei lavoratori è di fornire una preparazione completa e approfondita sui temi della prevenzione dei rischi, della gestione delle emergenze, dei diritti e doveri dei lavoratori, nonché delle normative vigenti in materia di sicurezza e salute sul lavoro.

Il percorso formativo, conforme all’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, include:

  • guida sicura e infortuni in itinere;
  • infortuni e malattie professionali;
  • ambiente di lavoro;
  • movimentazione dei carichi;
  • rischio chimico e biologico;
  • ulteriori rischi (psicosociali, rapina, elettrici, meccanici, da scivolamento, esplosioni, radiazioni, bruciature ed ustioni);
  • stress da lavoro correlato;
  • HACCP;
  • alcol e droga;
  • DPI;
  • segnaletica;
  • gestione emergenze e procedure organizzative per il primo soccorso;
  • concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione;
  • organizzazione della prevenzione aziendale;
  • diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali;
  • organi di vigilanza, controllo e assistenza.

Periodicità di aggiornamento

Il D. Lgs. 81/08 stabilisce che, per quanto riguarda la formazione dei lavori sulla sicurezza i lavoratori partecipino a sessioni di aggiornamento ogni 5 anni, per un totale di 6 ore, al fine di mantenere attuali le proprie competenze in materia di sicurezza sul lavoro.

Corsi per la sicurezza dei lavoratori: il nostro metodo didattico

I nostri docenti

I docenti incaricati di impartire la formazione sono esperti con anni di esperienza nel campo dei corsi per la sicurezza dei lavoratori che offrono un approccio didattico che integra teoria e pratica, arricchito da casi studio e esempi concreti. Ogni docente possiede le qualifiche richieste dallAccordo Stato Regioni del 21/12/11 al fine di garantire la massima competenza e professionalità nell'educazione dei lavoratori.

Elenco corsi

Corso per la sicurezza dei lavoratori

Chiama
Whatsapp